Nebbiolo e Barbera: vini del Piemonte e delle Lange

  1. Home
  2. Blog
  3. Nebbiolo e Barbera: vini del Piemonte e delle Lange

Nebbiolo e Barbera: due vitigni autoctoni del Piemonte e due vini piemontesi pieni di storia. Prima di degustarli e di capire il migliore abbinamento per queste due grandi etichette del Nord Italia, li guardiamo da vicino per capirne la storia, le caratteristiche e le peculiarità.

I vini del Piemonte. Nebbiolo è il Re del Piemonte 

Il Nebbiolo è un vitigno autoctono del Piemonte, con i cui acini si producono alcuni dei vini più pregiati del Nord Italia. Quando la regina delle uve nere viene vinificata in purezza, nascono due re dell’enologia piemontese: Barolo e Barbaresco.

Il vitigno Nebbiolo è molto diffuso nel nord-ovest del Paese, nel triangolo Valle d’Aosta, Piemonte e Valtellina. Territori differenti, danno vita a diversi vini, tutti di blasonata eccellenza, ma con differenze importanti dal punto di vista organolettico e tradizionale. In Valtellina, ad esempio, il Nebbiolo si produce in una tipica sottovarietà, chiamata comunemente Chiavannasca.

Il Disciplinare di Produzione del Nebbiolo stabilisce precisamente in quale zona del Piemonte il Nebbiolo deve essere prodotto per poter diventare una denominazione di origine controllata. Nella zona delle Langhe il Nebbiolo si trasforma in Barolo DOCG e Barbaresco DOCG e nella DOC Nebbiolo d’Alba.

Dal Vitigno Nebbiolo al Vino Barolo

Il Nebbiolo è il vitigno, il Barolo è il vino: la differenza tra Nebbiolo e Barolo è proprio questa. Il Nebbiolo diventa Barolo, quando il Nebbiolo delle Langhe viene vinificato in purezza. Rigidamente disciplinata la produzione, il Barolo viene prodotto solo nell’omonimo comune piemontese, a cui si aggiungono alcuni territori limitrofi (La Morra, Monforte, Serralunga d’Alba, Castiglione Falletto, Novello, Grinzane Cavour, Verduno, Diano d’Alba, Cherasco e Roddi).

Quanti anni deve invecchiare il Barolo?

Per essere commercializzato come Barolo, il vino prodotto a partire dalle bacche rosse del Nebbiolo, deve fare un passaggio di almeno 3 anni in botti di rovere, che gli conferiscono le sue tipiche caratteristiche organolettiche, che lo rendono inconfondibile. Non a caso il Barolo è chiamato “Il re dei vini, il vino dei re”, per la sua opulenza e corposità, ma anche per la vicinanza territoriale e storica con la Corte Sabauda.

Gli effetti dell’invecchiamento in legno del Nebbiolo sono evidenti, ma si producono ottimi vini a partire dal Nebbiolo, senza necessariamente optare per lunghi passaggi in legno. Vini come Langhe Nebbiolo e Nebbiolo d’Alba, non fanno un particolare invecchiamento nel legno e, per questo, emergono alcune caratteristiche del vitigno Nebbiolo meno famose di altre: sapori fruttati, tannini leggeri, delicata freschezza.

[vc_single_image image=”14202″ img_size=”full” alignment=”center”]

I vini del Piemonte. La Barbera

Insieme al Sangiovese, la Barbera è il vitigno rosso più diffuso sul territorio italiano. La sua storia è ricca di fascino e, dopo lo scandalo degli anni ’80 – quando si registrarono intossicazioni e morti per etanolo, aggiunto al vino con l’intenzione di alzarne la gradazione alcolica – il vitigno Barbera e il vino Barbera hanno conosciuto un nuovo boom, sia di produzione, che di commercio.

L’uva Barbera viene spesso vinificata sia in purezza, che in blend con altri vitigni, dando vita a importanti vini del Piemonte: la Barbera d’Asti DOCG e la Barbera del Monferrato Superiore DOCG. Il vitigno Barbera è, infatti, diffuso su tutto il territorio piemontese, in particolare nelle zone di Asti e Alba, dove trova la sua massima espressione. Grazie al suo carattere poliedrico, la Barbera ha trovato diffusione anche in Lombardia e in Emilia-Romagna e, perfino al sud Italia, in Campania, Puglia, Basilicata, Abruzzo e Marche, sebbene in misura e con risultati di minore importanza.

Il Barbera è fermo o frizzante?

La Barbera è un vino frizzantino e vivace quando è giovane e non invecchiato, spesso sottovalutato, un tempo considerato un vino da tavola, popolare, senza troppe pretese e sicuramente non particolarmente coinvolgente.

Negli ultimi anni si è riscoperta la versatilità del vitigno Barbera, arrivando a produrre vini che, opportunamente invecchiati, diventano corposi e meno acidi, più speziati e interessanti, perfino potenti. Quando la Barbera viene prodotta in particolari particelle, che i disciplinari proteggono e tutelano, si ottengono vini pregiati, mentre la Barbera “semplice”, coltivata un po’ ovunque, dà vita a vini più frizzanti e giovani.

In Lombardia, per esempio, la Barbera viene coltivata nelle zone dell’Oltrepò Pavese, dove viene mescolata in blend con altri vitigni come la Croatina e la Bonarda, per ottenere vini rossi frizzanti, meno robusti, più morbidi e delicati.

Nebbiolo e Barbera Abbinamenti

Questa panoramica su due grandi vini del Piemonte, ci consente di fare un identikit di abbinamento e degustazione.

Il Nebbiolo, per le sue caratteristiche organolettiche aromatiche, si abbina alle carni alla griglia e ai salumi, sgrassati e arricchiti dalla struttura e persistenza di questo vino piemontese. Da provare il Tre Lune Langhe Nebbiolo DOC Carlo Ferro.

Della stessa Cantina Carlo Ferro, il Giulia Barbera d’Asti DOCG e il Notturno Barbera d’Asti DOCG Superiore, sono due vini perfetti in abbinamento a stufati di carne. Per le loro note di lampone, amarena, prugna e mirtillo, ma anche cuoio e fumo, che vanno ad alleggerire e completare un piatto ricco e godurioso, come lo stracotto di manzo alla piemontese.

[vc_single_image image=”12992″ img_size=”full” alignment=”center” onclick=”custom_link” img_link_target=”_blank” title=”Tre Lune Langhe Nebbiolo D.O.C. Carlo Ferro” link=”https://www.divinum.wine/prodotto/langhe-nebbiolo-doc-tre-lune-carlo-ferro/”]
[vc_single_image image=”12977″ img_size=”large” alignment=”center” onclick=”custom_link” img_link_target=”_blank” title=”GIULIA Barbera d’Asti D.O.C.G. Carlo Ferro” link=”https://www.divinum.wine/prodotto/barbera-dasti-docg-giulia-carlo-ferro/”]
[vc_single_image image=”12964″ img_size=”large” alignment=”center” onclick=”custom_link” img_link_target=”_blank” title=”Notturno Barbera d’Asti D.O.C.G. Superiore Carlo Ferro” link=”https://www.divinum.wine/prodotto/barbera-dasti-docg-superiore-notturno-carlo-ferro/”]

La nostra passione per le eccellenze enogastronomiche che punteggiano il nostro Bel Paese ci ha sempre portato a conoscere, scoprire e valorizzare piccole realtà produttive che rappresentino tipicità, genuinità e qualità del prodotto e che sono lontane da logiche commerciali di massa.

Scopri di Più…

Menu
Apri chat
1
Ciao!
Hai bisogno di aiuto?